Bielorussia: polizia, 250 arresti alla protesta dell’opposizione

La manifestazione contro la rielezione del presidente Alexander Lukashenko ad agosto

 © EPA

Almeno 250 persone sono state arrestate a Minsk da poliziotti in assetto da guerra durante l’ennesima domenica di manifestazioni di protesta contro la rielezione di Alexander Lukashenko.

Decine di migliaia di persone sono scese per le strade della capitale della Bielorussia alla vigilia dell’incontro tra il presidente e Vladimir Putin a Mosca e al culmine di una settimana nera per l’opposizione con gli arresti di diverse figure di primo piano. Ancora una volta la repressione della polizia bielorussa è stata dura.

Video pubblicati sul sito Tut.by mostrano agenti – alcuni in abiti borghesi ma con il volto coperto da passamontagna, altri in tenuta mimetica e giubbotto antiproiettile – che afferrano giovani manifestanti per la felpa e li sbattono a terra o li prendono a pugni prima di arrestarli.