In Cina l’11 novembre è la Giornata dei Single e la festa dello shopping online

In Cina l’11 novembre è la Giornata dei Single e la festa dello shopping online L’anno scorso sono stati fatti acquisti online per 38,4 miliardi di dollari Tweet 10 NOVEMBRE 2020 Tutto pronto per il Singles’ Day in Cina. Nel Paese l’11 novembre si festeggiano i single e l’indipendenza da eventuali legami affettivi. Non a caso nella data è presente quattro volte (11/11) il numero “1”, simbolo dell’individualità. La festa (chiamata “Guanggun Jie”) è un’occasione per dedicarsi allo shopping sfrenato anche perché le società di e-commerce, tra cui Alibaba, JD.com e Pinduoduo, offrono sconti generosi. L’anno scorso sono stati fatti acquisti online per 38,4 miliardi di dollari. E quest’anno il festival è considerato come un barometro dei consumi in Cina, che si trova in una fase di ripresa dalla pandemia di coronavirus dopo mesi di blocco. Gli analisti si aspettano che i consumatori cinesi spendano di più in prodotti importati e marchi di lusso stranieri, dal momento che molti turisti cinesi non sono stati in grado di viaggiare all’estero a causa del lockdown e delle restrizizoni di viaggio. Secondo la società di consulenza Oliver Wyman, l’86% dei consumatori cinesi sono disposti a spendere la stessa cifra se non di più rispetto allo scorso anno. “Negli ultimi sei mesi, le famiglie benestanti hanno effettivamente speso di più”, dice Sean Shen, responsabile della competenza strategica e dei clienti per EY. “Aumentano anche gli acquisti di prodotti di lusso proprio perché non si viaggia più all’estero”. In aumento, secondo le previsioni, anche le vendite di prodotti elettronici e beni per la salute e il benessere, poiché più persone lavorano da casa e prestano maggiore attenzione alla loro salute. Quest’anno tra l’altro le piattaforme online hanno allungato la durata delle promozioni che sono iniziate il 21 ottobre, ben tre settimane prima dell’11 novembre. Tang Chenghui, un ingegnere che vive a Pechino, vede la Giornata dei single come un’opportunità per fare scorta di snack e prodotti importati come il latte dall’Australia. Prima del festival, Tang ha preordinato 3 scatole di uova di anatra, 10 confezioni di latte di soia in polvere, due scatole di confezioni di yogurt, caffè e vino. “Compro più snack quest’anno perché mi sono appena trasferito in un nuovo appartamento e ho abbastanza spazio per immagazzinare gli snack che mi piacciono “, ha detto Tang. “Alcuni di questi prodotti sono davvero economici durante gli sconti per il Singles’ Day “. A differenza del Black Friday e del Cyber Monday negli Stati Uniti, il Singles’ Day in Cina non riguarda solo gli affari. Alibaba tiene un gala annuale l’11 novembre con esibizioni di celebrità per intrattenere gli acquirenti e vendite in live streaming tanto che già si parla di “shoppertainment”, un mix di shopping e intrattenimento cattura clienti. “Con il COVID-19, i marchi e i rivenditori hanno raddoppiato l’e-commerce e il commercio in live streaming per promuovere gli acquisti, e ce ne accorgeremo nel Singles’ Day di quest’anno”, ha detto Wang Xiaofeng, analista senior di Forrester. Ma se milioni di acquirenti trascorrono ore sui quiz e i giochi sperando di fare affari migliori, c’è chi non è contento. “Gli sconti del Black Friday tendono ad essere migliori e sono più semplici”, dice Liu Zhirou, un contabile di 27 anni con sede a Pechino. “Le regole sugli sconti per il Singles’ Day sono sempre più complicate”. Le origini della festa L’idea di dedicare ai single una giornata arriva dagli studenti dell’Università di Nanchino che pensarono a una festa vietata alle coppie. Meno romantica è l’evoluzione economica, attribuita al mega colosso online Ali Baba che pensò a una serie di sconti in giorni solitamente “morti” per lo shopping in attesa degli acquisti di Natale. – Se