A Mantova, aveva 64 anni. Disposta l’autopsia

 © EPA

Un chirurgo di 64 anni che lavorava come collaboratore all’ospedale di Pieve di Coriano, nel Mantovano, è morto oggi dopo essere stato sottoposto nei giorni scorsi al vaccino anti-covid. Domani mattina sarà effettuata l’autopsia.

Lo ha comunicato la stessa Asst. “Il professionista – si legge nella nota -, che purtroppo soffriva di patologie croniche, si era sottoposto, anche a tutela delle proprie condizioni di salute, alla vaccinazione anti-Covid”.
“Pur in presenza – continua la nota – di una situazione estremamente indicativa di un evento improvviso legato a condizioni preesistenti, al fine di chiarire anche ogni più piccolo dubbio, si è disposto di attivare tutti gli accertamenti necessari per confermare l’assenza di qualsiasi nesso tra la vaccinazione e il triste evento occorso. È stata pertanto disposta l’autopsia che verrà eseguita probabilmente domani mattina”.
Asst ha subito dato comunicazione di quanto accaduto “sia agli organismi di governo regionali che alle autorità di regolazione tecnico-scientifica con le quali sarà avviata ogni necessaria collaborazione al fine di perseguire lo scopo sopra riportato”.