C'è una cura per le trombosi da vaccino

In Canada è stato scoperto un trattamento vincente contro i casi di trombosi dopo il vaccino AstraZeneca: la terapia è un mix tra anticoagulanti e anticorpi, ecco come agisce

Un trattamento salvavita per i casi di trombosi associati all’inoculazione del vaccino di AstraZeneca è stato trovato da ricercatori della McMaster University canadese.

Qual è la cura

Lo studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine (qui il link originale) dopo aver visto i risultati su tre pazienti, consiste in una combinazione di farmaci anticoagulanti e di immunoglobuline da iniettare per via endovenosa. Come abbiamo alcune voltre trattato anche noi (qui un nostro articolo), la rara sindrome trombotica collegata al vaccino anti-Covid può essere causata da una diminuzione delle piastrine a 5-15 giorni dalla somministrazione oppure quando gli anticorpi attaccano una specifica proteina del sangue chiamata PF4 (fattore piastrinico 4): in questo modo le piastrine si aggregano e formano dei grumi. Questa nuova terapia, mix di anticoagulanti e anticorpi, ha una doppia azione: gli anticorpi fermano l’attivazione delle piastrine che rallentano la formazione dei trombi e gli anticoagulanti riducono la dimensione dei trombi già formati.