Giacomo Frazzitta, l’avvocato che da anni segue la famiglia di Denise Pipitone potrebbe subire un provvedimento disciplinare. Il legale, da 17 anni accando a Piera Maggio nel tentativo di venire a capo della scomparsa della piccola scomparsa a Mazara del Vallo, avrebbe detto che i magistrati fanno schifo nel corso di una telefonata con una presunta testimone. Nel corso della telefonata Frazzitta avrebbe detto: “Sono puerili. Perché i magistrati fanno schifo cara signora. I magistrati fanno schifo in Italia lo dobbiamo dire e sta succedendo anche nel caso Denise. Se ne stanno andando a indagare la collega. Quale è l’urgenza?”riferendosi probabilmente all’inchiesta che ha coinvolto Maria Angioni.

Una coppia di romani, che si è scoperto poi aver dichiarato il falso su dei presunti avvistamenti di Denise, sono stati convocati dai pm. La coppia si è così rivolta al legale che avrebbe usato la precedente terminologia. A tali affermazioni i pm hanno replicato: “L’avvocato anziché assumere un atteggiamento neutro e di prudenziale attesa, non potendo essere a conoscenza della falsità delle dichiarazioni della donna reagiva con rabbia esprimendo giudizi pesanti sui magistrati”.

Poi aggiungono: “Frazzitta la invitava ad addurre fantomatiche urgenze di lavoro» e lo stesso legale avrebbe detto: «Hanno un’arroganza che sono capaci di arrestarmi loro sono i padroni del mondo”.