di Cristina Baldini

L’ex presidente della 29 giugno coinvolto nell’inchiesta Mondo di Mezzo inaugura il suo nuovo locale a Roma: “I pm pagheranno il doppio e i magistrati il triplo”

Dall’inchiesta su Mafia Capitale ai panini con l’hamburger. Salvatore Buzzi apre il suo ”Buzzi Burger” a Tor Vergata, un bel locale preso in gestione dalla suocera e che, dice, ”apro solo ora perchè sono arrivati i permessi altrimenti avrei aperto prima”.

Come raccontato dal diretto interessato, la nuova vita di Buzzi tra birre artigianali e panini che portano il nome di ”Mondo di mezzo”, ”Libanese” e ”Samurai”, per citarne alcuni: ”Fatemi fare almeno dell’ironia, chi ha scritto libri e fatto fiction ha lucrato sulla criminalità romana e su di noi”. Stessa risposta per la nota sulla copertina dei menù in cui c’è scritto che ”I pm pagheranno il doppio e i magistrati il triplo”. ”Non le sembra fuori luogo?”, lo incalzano i giornalisti. “Fuori luogo i giudici che mi hanno arrestato per Mafia e alla fine l’inchiesta è stata un flop”, risponde Buzzi.

Mentre tra le pagine social della ex sindaca di Roma, Virginia Raggi, e fedelissimi del Movimento cinque stelle, si legge ”Sono tornati”: ”Raggi è diventata sindaca grazie a me e a Pignatone”, risponde l’ex presidente della 29 giugno.